giovedì 28 maggio 2015

Impotenza - Risolvere per sempre

L’impotenza è una conseguenza diretta della lotta continua che c’è tra la tua donna e tua madre. Per risolvere questo problema devi fare due cose, la prima eliminare il senso di colpa verso le richieste di tua madre e la seconda rinforzare il tuo corpo e la tua anima. 

Questo video fa vedere dei semplici esercizi di iperventilazione che da soli fanno duplicare la potenza nelle erezioni.

Seguendo i consigli che vedi in questo libro è impossibile non riuscire ad ottenere l’indipendenza e la tua normale potenza sessuale, anche a 50 anni. Vivere serenamente il naturale odio tra queste donne è possibile, devi solo utilizzare la giusta strategia per fare in modo che tu non perda la tua potenza sessuale e tua moglie non si ritrovi bloccata sessualmente.

Definiamo il problema
Ci sono tante definizioni di ciò che viene considerato essere impotente ma dal momento che la medicina mi sta sulle palle e con quello che dice mi faccio il videt, preferisco definire l’obiettivo di questo libro che è quella di avere la capacità di fare sesso a 50 anni 2 volte al giorno.



Una persona sana
A 50 anni considero normale fare sesso un paio di volte al giorno con delle erezioni potentissime che siano in grado di far urlare la mia compagna.
L’impotenza è parte de la vita di ogni uomo e più che trattarsi di una malattia quando si capisce la dinamica del problema si tratta soltanto di una situazione che va risolta.


Rinforzare le gambe
La potenza sessuale dipende dalle gambe. Eseguire questa sequenza Tai per solo 5 minuti al giorno ti fa sviluppare le gambe in meno di 30 giorni.

Come funziona l’impotenza?
Mi sono ritrovato dentro questo problema in 3 occasioni. La prima volta quando mia madre si ammalò di meningite a 74 anni ed entrò in coma. Il problema durò un paio di mesi nei quali ho sofferto come un cane perché ero impotente quando si trattava di avere rapporti sessuali ma non quando lavoravo o quando dormivo. Quando questo succede di solito si entra in panico e non si riesce a ragionare perché il problema lontano dal fatto di non avere un’erezione è che si vive in stato perenne di eccitazione tranne quando capita la possibilità di fare sesso. Sembra che il pene, invece di funzionare quando deve funzionare, decide di farlo quando non deve. In qualche modo si sta comportando in modo femminile e questo ci manda via di testa.




La parte del corpo
So che questa non è la base del problema ma sì una parte. Quindi anche se credi che il discorso corpo non risolva nulla (ti do ragione) è importante che non sia lui a causare il problema e per fare questo dobbiamo rimettere a posto le diverse funzionalità che ci fanno avere delle erezioni meravigliose. Davanti alla stessa situazione una persona che ha un corpo forte regge di certo la situazione con meno paura o sentendo la stessa paura, ma quando riesce a capire il modo di difendersi, il corpo più forte ha più capacità della persona debole. Quindi per questo motivo, impareremo ad utilizzare forza e strategia. Nello stesso modo in cui un esercito ha bisogno dei soldati e di un generale che possa guidare con strategia e saggezza le potenzialità del suo esercito.

La parte fisica

E’ imprescindibile, il sesso ha bisogno di forza. Come dichiarò in un intervista Rocco Sigfreddi, la potenza sessuale dipende dalla gambe e non dai pettorali.

RIMETTIAMO A POSTO
Schiena
Sistema digestivo
Circolazione
Polmoni
Cuore
Reni


Tutto questo si rimette a posto cambiando modo di camminare e facendo esercizi di apnea. Cambiare forma di camminare è il modo per potenziare tutto il tuo corpo, la apnea è ciò che ti permette di rigenerare ogni cellula del tuo corpo durante l’allenamento con le stesse performance in cui si rigenera un atleta. Il modo di camminare si chiama “Il passo elegante” e viene spiegato nell’ultimo capitolo di questo libro, passo dopo passo, per riuscire gradualmente nel triplicare la nostra forza e la nostra resistenza senza creare lesioni. Eliminando tutti i problemi di schiena, tutti i problemi con i tendini, le ossa e le articolazioni.

Il blocco mentale
Iniziamo da questo, perché sbloccando la mente si risolve il problema principale, che è quello di avere di nuovo un’erezione che ci permette di fare sesso con tranquillità
Per aumentare la potenza sessuale e le dimensioni oltre ciò che la gente chiama normalità ci occuperemmo nel capitolo “Il corpo”

Il rapporto con la madre

Il tipo di legame che ti lega a tua madre potrebbe essere catalogato in 3 tipi. Lei ti ha voluto bene, lei è stata presente, lei è stata assente.
Ogni tipo di rapporto crea a suo modo danni, che devono essere risolti in modo diverso.
Ogni uomo di questo mondo è soggetto nell’arco della sua vita a soffrire di impotenza. Per quale motivo dico “ogni” uomo? Perché per essere a rischio di essere colpito da questa disfunzione è sufficiente avere una madre e fino a prova contraria, ogni uomo di questo mondo, una madre ce l’ha.
Che ci piaccia o meno, che siamo delle persone indipendenti o succubi della nostra madre la capacità di avere delle erezioni potentissime o che fanno pena dipende proprio da questo rapporto. Dal rispetto per il legame che è stato stabilito con la madre.
 

Tua moglie e tua madre
Chiariamo che l’unico tipo di rapporto felice e perfetto che ci può essere tra queste due persone è con una delle due morte. Se una suocera prende la nuora in qualità di figlia, significa che vuole veramente male al figlio, di questo non c’è dubbio. Se entrambe amano il figlio, un rapporto di affetto tra le due è praticamente impossibile. 


Il matrimonio
A me infastidisce tanto descrivere l’ovvio, ma dal momento che l’idea che ha la gente del matrimonio non c’entra proprio un cazzo con la realtà della dinamica del matrimonio, mi ritrovo nella necessità di farlo.
 


Questa è la teoria del matrimonio
La società sostiene che il matrimonio sia una unione tra un uomo e una donna che si amano. Dal momento che si amano, vanno a vivere insieme, condividono ogni cosa, fanno figli e ragionano come un singolo nucleo. Carne della stessa carne, come la parrocchia insegna.
 


La realtà del matrimonio
Il matrimonio è un unione dove due persone amano la stessa persona. Questa persona è la donna. Dentro ogni matrimonio che dura nel tempo, la regola è che entrambi i coniugi vivono facendo tutto il possibile per far felice la donna. Vivono nel posto che sceglie la donna, frequentano le persone che la donna sceglie, sopportano la famiglia che la donna decide di sopportare, e si occupano di risolvere i problemi della donna.
L’amore da parte di una donna verso l’uomo si limita nell’agevolare ed aiutarlo nel lavoro di soddisfare le sue necessità di donna. Ogni cosa che fa per l’uomo viene fatto perché in qualche modo serve a lei per ottenere qualcosa che interessa a lei. Quando tu cominci a frequentare una donna e quella donna appare con un regalo significa una cosa, vuole ricevere lei un regalo da te e il miglior modo di dirtelo è quello di fare un regalo a te.

Se una donna è contenta che tu esca per frequentare i tuoi amici una cosa è certa, ha bisogno di tempo e libertà per farsi i cazzi suoi. Se una donna fa di tutto per farti andare in giro vestito benissimo è perché vuole far sapere alle altre donne che tu hai una donna, che nella tua vita non c’è posto per un’altra.
 


Una donna che si preoccupa per il tuo lavoro sta decidendo quello che fa con i tuoi soldi. Devi capire che una donna ama in primo luogo se stessa, e tutto il resto, anche i figli, vengono dopo di questo. Si, hai letto bene, ho scritto i figli, quindi immagina in quale posto della sua mente è stata spedita la tua felicità, il tuo piacere, la tua pace interiore. Siamo d’accordo nel fatto che dobbiamo ringraziare che nella mente di una donna non esista un water, altrimenti il tuo benessere andava proprio lì.
Una donna non pensa a se stessa prima di tutto il resto perché è egoista, pensa in quel modo perché è donna.


Attenzione
Questo sito è informativo. Per qualsiasi dubbio che riguarda l’idoneità per fare gli esercizi qui descritti consultare un medico. Non mi assumo nessuna responsabilità su eventuali danni provocati da vostre decisioni in merito.